venerdì 22 novembre 2019

Cultura

Scuole Karis: i primi della classe!

4 febbraio 2015
Scuole Karis: i primi della classe!

L’Istituto indipendente di cultura e ricerca che investe il campo delle scienze umane e sociali, creato da Gianni Agnelli, ha eseguito una classifica dei migliori Istituti superiori d’Italia. I risultati sono stati resi noti poche settimane fa da John Elkann, e fruibili su www.eduscopio.it, sito su cui si possono leggere i parametri di confronto su un campione di 4.000 scuole esaminate sulla base dei voti ottenuti alla maturità, e sulla media degli esami superati e dei voti ottenuti dai ragazzi durante il loro primo anno universitario.
Primi in classifica  risultano il Liceo Classico Dante Alighieri della Karis Foundation di Rimini e il Cesare Valgimigli, per il settore licei di scienze umane. Sul sito www.eduscopio.it risulta la mappa effettuata in ogni zona d’Italia, per comprendere quali scuole superiori preparino nel modo migliore i ragazzi. Il Liceo Alighieri, con sede nell’antica colonia marina Comasca, “porta con questi  esiti ben lusinghieri un plus a tutta la società”, afferma il prof. Claudio Emilio Minghetti, Rettore delle scuole Karis.
Quale tipo di ricerca è stata effettuata dagli esaminatori?
“Una ricerca di tipo sociologico, utilizzando il data base della Pubblica Istruzione  in cui sono presenti in modo dettagliato i dati di ogni singolo alunno”.
Come siete venuti a conoscenza della classificazione del vostro Istituto?
“Ne siamo venuti a conoscenza tramite i mezzi di comunicazione”.
Da chi è stato fondato l’Istituto e quali gli intendimenti educativi? 
“Da don Giancarlo Ugolini e dalla sorella Lella. L’Istituto è attivo da ben quaranta anni. Ricordiamo che la nostra scuola persegue un modello pedagogico formidabile, ispirato a don Luigi Giussani. L’Istituzione complessivamente si prefigge di assorbire tutto il percorso scolastico dei ragazzi, fino al completamento delle scuole superiori.  La comunicazione interpersonale è stata ed è tuttora alla base del rapporto alunni e insegnanti, e avviene attraverso esercitazioni collettive, gite scolastiche e vita sportiva, per creare forti legami interpersonali e un amore tangibile verso lo studio attraverso i territori visitati, quali Grecia o Sicilia”.
Nel Liceo si pratica anche lo sport en plein air. Fiore all’occhiello è la squadra di palla a mano che stimola la dimensione comunitaria, lo spirito di corpo, unendo mens sana in corpore sano. Ai professori il compito di formare le menti del domani, non omologandole, poiché ciascuno coltivi la propria originalità e la propria esemplarità esclusive.

 

(Testo Milena Massani)

(Foto Riccardo Gallini)