sabato 14 dicembre 2019

Brevi dalla Romagna

Da Fischio, a Santa Sofia, si celebra… il maiale

17 gennaio 2011

In un pomeriggio di un sabato invernale, tra l’alzar del dì e l’imbrunir della sera, in un locale di alta collina, il Re Porco si “sacrificherà” per i palati più tradizionali ed amichevoli. Tra tagli di prosciutti, coppe, pancette, spalle… il ribollir del capofreddo e le cotture dei grassoli regalano profumi a questa giornata.

Sabato 22 gennaio, l’Osteria da Fischio di Santa Sofia (FC), dalle ore 12.30 dà il via alla “grande maialata”, giornata di piena tradizione all’insegna e in ricordo dei “nostri vecchi”. Il tutto affogato da interessanti e preziosi vini rossi.

Vini e aziende in degsutazione: Poderi dal Nespoli (Sangiovese di Romagna “Prugneto” e Borgo dei Guidi) e Umani Ronchi (“Cumaro” e “Pelago” )

Il maiale… in menù:

Antipasti: Cicciolata, spalla nostrana affettata, verza strascinata con salsiccia , capofreddo e cotechino con lenticchie;

Primo piatto: Tagliatelle “del norcino”;

Secondo piatto: Grigliata mista, porchetta artigianale;

Contorni di stagione

Il maiale servito è stato allevato assolutamente senza la presenza di mangimi. Il costo del pranzo è di 29 euro, bevande incluse.

Gradita la prenotazione: 347.2121158