domenica 15 dicembre 2019

Personaggi

Serena Giorgetti: la migliore amica del cane

27 aprile 2015
Serena Giorgetti: la migliore amica del cane

Dall’asfalto grigio degli autodromi all’erba verde dei parchi. Serena Giorgetti è stata una delle prime team manager di moto a livello internazionale. Per anni ha diretto la Scuderia HF di Santarcangelo nel Campionato Italiano e nel Mondiale Superbike. Con la crisi economica si è allontanata un po’ dagli autodromi e ha trascorso sempre più tempo con i suoi cani. Attualmente è una tra le più stimate educatrici cinofile della Romagna. “La passione per i cani l’ho sempre avuta – racconta Serena – alcuni anni fa ho avuto dei problemi con un mio cane allora mi sono informata su come risolverli e ho deciso di iscrivermi a un corso per educatore cinofilo. Tutto è nato da un mio interesse personale, per capire qualcosa in più dei cani, senza immaginare che potesse diventare la mia professione. Terminato il corso, il mio istruttore mi ha proposto di provare a seguire qualche cucciolo e mi è piaciuto molto. Ora lavoro come educatrice per l’associazione Dal Chiaro di Luna Cinofilia e insegno un paio di discipline cinofile al centro ippico Il Fondo. Possiedo due cani: Desmo, che è un Dogo Argentino di 6 anni, e Zoe, che è una Golden Retriever di 3”.

In cosa consiste l’attività di un educatore cinofilo?
“Oggi c’è sempre più l’esigenza di avere un cane ben educato, che non tiri quando si va a fare una passeggiata, che non abbai quando incontra altri cani, che sappia rapportarsi in tutti i contesti sociali”.
Qual è la prima cosa da fare quando si decide di prendere un cane?
“Bisogna scegliere attentamente quello più adatto, che può essere benissimo anche un meticcio adottato in un canile ma che sia consono alla persona e alla sua famiglia”. Arrivato a casa il cane inizia spesso ad abbaiare… ”È normale che un cane abbai, è il suo linguaggio, ma se abbaia continuamente ha un disagio e l’educatore cinofilo può aiutare a risolverlo prima che intervengano dei problemi con i vicini di casa”.
E quando nasce un figlio?
“L’essenziale è il buon senso e seguire alcuni semplici regole, come quella di non lasciare il bambino da solo con il cane, perché il piccolo ancora non conosce il comportamento del suo amico a quattro zampe e il cane può interpretare male alcuni gesti del bimbo. Bisogna educare sia il cane che il proprio figlio e può nascere poi uno splendido rapporto. L’associazione Dal Chiaro di Luna ha fatto dei progetti con Oltremare per i visitatori del parco, io ho tenuto delle lezioni sul tema Conosci il tuo cane, molto importanti per riuscire a comprendere bene i comportamenti del proprio cane”.

 

(testo Marianna Giannoni)

(foto Riccardo Gallini)