martedì 11 dicembre 2018

Società

Viviana Cippone: mamme con le ali

3 marzo 2015
Viviana Cippone: mamme con le ali

Donna e mamma, casalinga e professionista. Facce della stessa medaglia ma binomi troppo spesso incompatibili. Per l’universo in rosa, conciliare famiglia e carriera rappresenta un percorso a ostacoli, un cammino lastricato di ostilità. Perché sovente la mamma lavoratrice dà fastidio, considerata dall’imprenditore di turno come un’inutile e onerosa zavorra. In realtà la maternità è un punto di forza e non un tendine d’Achille, un diritto e non un privilegio, per una donna è la meravigliosa opportunità di piena realizzazione e completamento. E mamma lavoratrice non fa necessariamente rima con minor produttività. Anzi. Perché una persona realizzata è senza dubbio più volitiva e motivata.

Felice testimonial di questo patrimonio di valori è Viviana Cippone, intraprendente quarantenne ravennate, chioccia di due pargoli di tre e sei anni e fondatrice di una start up tutta al femminile. “Romagna Mamma è una società formata al 100% da quote rosa, nata nel 2012 dopo la mia seconda gravidanza – racconta Viviana – Sono giornalista professionista e i miei orari di lavoro erano davvero incompatibili con la cura dei bambini. Inoltre ricevevo continue telefonate da amiche e conoscenti che mi chiedevano informazioni sulla gravidanza: dalle analisi da effettuare durante i nove mesi ai luoghi da frequentare con i figli nel fine settimana. Attraverso una ricerca in rete e mi sono resa conto che in chiave locale mancava un portale web per i genitori”.

Viviana decide di utilizzare la professionalità acquisita in anni di lavoro di redazione investendo nella costruzione di un giornale sulla famiglia. Nasce così romagnamamma.it, un quotidiano online in chiave locale pensato per mamma e papà, un luogo virtuale ricco di approfondimenti, interviste, notizie e curiosità su temi che ruotano attorno alla genitorialità: dalla salute all’educazione, passando per il tempo libero e l’attualità. Un florilegio di informazioni utili per dare una risposta a tutti gli interrogativi di un genitore residente nei territori di Ravenna, Forlì, Cesena, Rimini, Imola, San Marino e di tutti i piccoli comuni compresi nel fazzoletto di terra tra Bologna e Gabicce.

A confezionare un prodotto ricchissimo e sempre aggiornato sono mamme che hanno deciso di sfidare il mondo del lavoro e l’anacronistica tendenza a rimbalzare le lavoratrici con il pancione. “Per formare la squadra di romagnamamma.it ho effettuato una selezione tra donne-mamme, favorendo nel punteggio le disoccupate. – continua Viviana – Ci sono tanti talenti con competenze e professionalità. Le difficoltà organizzative non sono sinonimo di minori capacità lavorative. Infatti le donne hanno grandi risorse e, se inserite in un’azienda flessibile, possono esprimere al massimo le loro potenzialità”. Al fianco di Viviana ci sono Silvia Manzani e Margherita De Punzio, a cui nel tempo si sono aggiunte altre madri e consulenti, come life e business coach, amministratrici esperte sul tema delle pari opportunità, gourmet e virtuose di cucina.

Viviana ha creato Romagna Mamma s.r.l. investendo risorse proprie e, giorno dopo giorno, ha conquistato nuovi contatti, addirittura 150.000 al mese e, dunque, sponsor. Oggi sono ben duecento le imprese che si promuovono sul portale dedicato alle mamme. “L’obiettivo è quello di mettere in rete anche le aziende che hanno un prodotto rivolto alle famiglie, attraverso le pagine a loro dedicate”. Cresce così ad ampie falcate un universo a misura di mamma e bambino. Coronato da iniziative come “Amici dell’allattamento”, progetto che promuove nelle città spazi per la nascita dove le mamme possono fermarsi ad allattare e accudire il bebè. Il primo passo verso un territorio family friendly, un progetto che ha subito incontrato la collaborazione di Comune e Ausl di Ravenna e Leche League per la nascita e che nella città dei mosaici conta già 28 adesioni. “Chi dice che con l’arrivo di un figlio tutto cambi e una donna non sia più la stessa, ha ragione. Si diventa meglio di prima: il miglior surrogato di multitasking che si sia visto”. Per una mamma le giornate sono sempre troppo brevi, incastonare le tessere di un puzzle impazzito è tremendamente problematico. Ma altresì meraviglioso. “Le settimane sono complicatissime, lavoro più di prima ma ho l’opportunità di gestire i miei orari. – dice Viviana – Normalmente lavoro agli albori del giorno o in tarda serata. La mattina porto i bimbi all’asilo, dove rimangono fino alle 16. Al pomeriggio sto a casa con loro e mi metto al computer da quando li metto a letto fino a mezzanotte. Ho la grande responsabilità di un’azienda ma sono felice e gratificata. Non avrei mai appaltato l’educazione dei miei figli a terze persone. Una faticaccia ricompensata dalla gioia di vedere crescere i figli e non perdere momenti della loro vita che il tempo non potrà mai replicare o sostituire. Il futuro è ricco di potenzialità, pari alla crescita esponenziale dell’utenza di romagnamamma.it. “La redazione ha sede a Ravenna ma le mamme hanno l’opportunità di lavorare da casa. Stiamo facendo grandi sacrifici, per un altro anno ci concentreremo sulla Romagna, poi punteremo su Bologna e sulla copertura di tutta l’Emilia Romagna. Inoltre c’è la volontà di duplicare il progetto in altre zone d’Italia, già molte mamme vogliono ripetere la nostra esperienza. Faremo un passo per volta”. Sempre nel solco del motto di romagnamamma.it: “diventare mamma ti mette le ali, non te le tarpa”.

 

(Testo Francesca Miccoli)

(Foto Massimo Fiorentini)